(+39) 06.86.95.6900 info@microcredito.gov.it

MICROCREDITO RURALE

Il microcredito è uno strumento finanziario che ha lo scopo di rispondere alle esigenze di inclusione finanziaria di coloro che presentano difficoltà di accesso al credito tradizionale perché non dispongono di sufficienti garanzie. Non si tratta semplicemente di un prestito di piccolo importo, ma di un’offerta integrata di servizi finanziari e non finanziari. Ciò che contraddistingue il microcredito dal credito ordinario è l’attenzione alla persona, che si traduce con l’accoglienza, l’ascolto e il sostegno ai beneficiari dalla fase pre-erogazione a quella post-erogazione, nonché la particolare attenzione prestata alla validità e alla sostenibilità del progetto.
Lo strumento del microcredito, nella forma di “microcredito imprenditoriale”, si rivolge a tutti coloro che intendono avviare o potenziare un’attività di microimpresa o di lavoro autonomo e/o che hanno difficoltà di accesso al credito bancario.

 

Chi può ottenere il finanziamento?

Una microimpresa agricola ai sensi del Dlgs. 228/2001, in particolare:

  • Lavoratori autonomi titolari di partita IVA da non più di 5 anni e con massimo cinque dipendenti;
  • Imprese individuali titolari di partita IVA da non più di 5 anni e con massimo cinque dipendenti;
  • Società di persone, società tra professionisti, s.r.l. semplificate e società cooperative, titolari di partita IVA da non più di 5 anni e con massimo 10 dipendenti.

 

Come si può utilizzare il finanziamento?

  • Acquisto di beni (incluse le materie prime necessarie alla produzione dei beni o servizi e le merci destinate alla vendita) o servizi connessi all'attività;
  • Pagamento di retribuzioni di nuovi dipendenti soci lavoratori;
  • Sostenimento dei costi per corsi di formazione aziendale;
  • Operazioni di liquidità (dietro presentazione di idonea documentazione comunque attestante la pertinenza all’operazione della spesa sostenuta);
  • No ristrutturazione del debito.

Le spese ammissibili devono intendersi al netto dell’IVA, che dovrà essere finanziata con mezzi propri.



Qual è l’iter da seguire?


Se sei interessato al finanziamento, il primo step è quello di recarti in una delle banche convenzionate con l’Ente Nazionale per il Microcredito e presentare la tua richiesta. Da questo momento, un tutor di microcredito specializzato ti assisterà gratuitamente, aiutandoti innanzitutto a capire se la tua idea imprenditoriale sia realizzabile. Lo stesso tutor sarà il tuo punto di riferimento per la redazione dell’idea imprenditoriale e per chiarire eventuali dubbi.

 

Quali sono le caratteristiche del finanziamento di microcredito?


Mutuo chirografario


Durata massima 84 mesi, incluso un eventuale periodo di preammortamento.
Importo max € 25.000,00, che possono diventare € 35.000,00 se le ultime 6 rate pregresse sono state pagate in maniera puntuale e se lo sviluppo del progetto finanziato risulta in linea con il raggiungimento dei risultati previsti.

Garanzia Ismea: fideiussione pari al 70% dell’importo richiesto e in caso di giovane agricoltore (under 40) dell’80%. La garanzia ISMEA potrà essere concessa a titolo gratuito in assorbimento della quota di 15.000,00 euro di aiuti di stato concessi ad un’impresa nel settore agricolo nell’arco di tre esercizi finanziari (i cosiddetti aiuti de minimis stabiliti dal Regolamento (UE) 2019/316 che modifica il Regolamento (UE) n.1408/2013).

Se il cliente avesse esaurito il de minimis la garanzia dovrà essere pagata dallo stesso.

La Banca potrà richiedere ulteriori garanzie personali (non reali) solo relativamente alla parte non coperta dalla garanzia Ismea.
La richiesta di accesso al microcredito è totalmente gratuita fino all'atto di erogazione del finanziamento.
Successivamente, laddove previsto dalla convenzione con l'istituto bancario, l'importo relativo all'1% (uno percento) della somma erogata verrà trattenuto dalla banca, all'atto dell'erogazione e trasferito al tutor incaricato dei servizi ausiliari.

 

Quali documenti sono necessari?

  • CHECKLIST DOCUMENTALE per Imprese Neo Costituite (< 18 mesi) e Professionisti:
  • Documento d'identità*
  • Codice fiscale*
  • Copia Visura Camerale della ditta e/o società rilasciata da non più di 3 mesi*
  • Copia modello attribuzione Partita IVA*
  • Numero d'iscrizione all'ordine professionale*
  • Situazione economico/patrimoniale a data recente*
  • Copia ultime dichiarazioni dei redditi personali dell'amministratore e dei soci con allegati estremi della presentazione*
  • Eventuali attestazioni professionali connesse alla realizzazione del progetto
  • Lettera di intenti per l'utilizzo e/o locazione eventuale sito operativo
  • Copia eventuale contratto di franchising da sottoscrivere per l'avvio del progetto
  • Preventivi acquisto attrezzature/ macchinari/ stigliature/ supporti hardware e/o software / registratori di cassa connessi all'avvio del progetto
  • Preventivi di eventuali lavori strutturali nei locali opzionati quali siti operativi
  • Preventivi per eventuali spese per l'avvio del progetto (pubblicità in genere)
  • Preventivi eventuali necessarie coperture assicurative di persone e locali
  • Preventivi per l'acquisto prima fornitura (recenti) ovvero fatture (recenti) quietanzate nel caso di investimenti già sostenuti

*Da presentare in banca

 

 

CHECKLIST DOCUMENTALE per Imprese Costituite e Professionisti (>18 mesi)

  • Copia documento di Identità del titolare e/o amministratore*
  • Codice Fiscale*
  • Copia Visura Camerale della ditta e/o società rilasciata da non più di 3 mesi*
  • Copia Atto Costitutivo e Statuto (esclusivamente per le società) *
  • Copia delibere assembleari in cui vengono conferiti i poteri all'organo amministrativo a richiedere, perfezionare ed utilizzare fidi bancari (qualora non previsto dallo Statuto) *
  • Copia modello attribuzione Partita IVA*
  • Numero di iscrizione all'ordine professionale*
  • Situazione economico/patrimoniale a data recente (qualora scadenza esercizio chiuso sia eccessivamente lontana-maggiore di 4 mesi) *
  • Copia ultime due dichiarazioni dei redditi della società/ditta con allegati estremi della presentazione*
  • Copia ultime dichiarazioni redditi personali dell'amministratore e dei soci con allegati estremi della presentazione*
  • Dettaglio delle operazioni di leasing se presenti o voci particolarmente significative per una valutazione della situazione economica, finanziaria e patrimoniale, ecc.
  • Dettaglio affidamenti con il sistema bancario (allegando copia e/o ultimo trimestre) *
  • Preventivi di eventuali finanziamenti richiesti.

 

*Da presentare in banca

 

 

Banche convenzionate e operative
 
ABRUZZO
BCC ROMA (L’Aquila e prov.)
 
BASILICATA
BANCA MONTE PRUNO (Potenza e prov.)
BCC DEL CILENTO (Matera, Potenza)
 
 
CALABRIA
BCC MEDIOCRATI (Cosenza e provincia)
BCC DEL CILENTO (Cosenza)
 
 
CAMPANIA
BCC CAPACCIO PAESTUM E SERINO (prov. di Avellino: Aiello Del Sabato, Atripolda, Serino; prov. di Salerno: Albanella, Capaccio Paestum, Eboli, Roccadaspide, Trentinara)
BCC SCAFATI E CETARA (prov. di Napoli: Agerola, Gragnano, Pompei, Santa Maria La Carità – prov. di Salerno: Angri, Cetara, Cava dei Tirreni, San Marzano sul Sarno, Scafati, Vietri sul Mare)
BCC FLUMERI (Avellino e prov.)
BANCA MONTE PRUNO (Prov. di Avellino: Montoro; prov. di Salerno: Area Alburni/Cilento, Area Vallo di Diano, Area Valle dell'Irno)
BANCA POPOLARE VESUVIANA (Napoli, Nola, San Giuseppe Vesuviano, Striano)
BCC DEL CILENTO (Salerno)
 
 
EMILIA ROMAGNA
BCC RAVENNATE FORLIVESE E IMOLESE (prov. di Bologna, Forlì-Cesena e prov., Ravenna e prov.)
BCC RIVAROLO MANTOVANO (Parma, Colorno)
 
 
FRIULI-VENEZIA GIULIA
ATTUALMENTE NON COPERTA
 
LAZIO
BCC ROMA (Frosinone e prov., Latina e prov., Roma e prov., Rieti e prov., Viterbo e prov.)
BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE (Roma, Frosinone e provincia: Alatri, Cassino, Ferentino, Isola del Liri, Ripi, Veroli)
BCC COLLI ALBANI (Provincia di Roma: Ariccia, Cecchina, Ciampino, Frascati, Genzano, Grottaferrata, Lanuvio, Marino, Rocca di Papa)
 
 
LIGURIA
BANCA ALPI MARITTIME ( Loano-SV)
 
 
LOMBARDIA
BCC RIVAROLO MANTOVANO (Prov. di Cremona: Casalmaggiore, Piadena. Prov. di Mantova: Mantova, Gazzuolo, Rivarolo Mantovano, Sabbioneta, Viadana)
 
 
MARCHE
ATTUALMENTE NON COPERTA
 
MOLISE
ATTUALMENTE NON COPERTA
 
PIEMONTE
BANCA ALPI MARITTIME (Cuneo e provincia, Torino)
 
 
PUGLIA
BCC SAN GIOVANNI ROTONDO (Foggia e provincia: San Giovanni Rotondo, Carpino, San Marco in Lamis, Rignano Garganico, Manfredonia, Monte Sant’Angelo ,San Severo)
 
SARDEGNA
ATTUALMENTE NON COPERTA
 
SICILIA
BCC DI ALTOFONE E CACCAMO ( Palermo, Altofonte (PA), Caccamo (PA), Termini Imerese (PA))
BANCA DI SICANA ( Agrigento e prov., Caltanissetta e prov., Contessa Entellina (PA), Giuliana (PA))
 
 
TOSCANA
ATTUALMENTE NON COPERTA
 
 
TRENTINO ALTO ADIGE
ATTUALMENTE NON COPERTA
 
UMBRIA
BCC BANCA CENTRO (Perugia e prov., Terni e prov.)
 
 
 
VALLE D’AOSTA
ATTUALMENTE NON COPERTA
 
VENETO
BCC ROMA (Area Alta Padovana)
CENTROMARCA BANCA (Treviso e prov., Venezia e prov.)

 

 

Ufficio Stampa

Responsabile Comunicazione e Ufficio Stampa

Emma Evangelista

 

 

Ente Nazionale per il Microcredito

Via Vittoria Colonna, 1
Roma
Lazio
00193
Italia

 

Come fare

Un’importante innovazione in materia di microcredito è quella introdotta dall’art. 49, comma 5 del decreto CuraItalia che eleva l’importo massimo delle operazioni di microcredito imprenditoriale da 25.000 a 40.000 euro.

Tale disposizione – lasciando invariata la possibilità, prevista dalla vigente normativa, di un ulteriore aumento dell’importo pari a 10.000 euro – consente ai soggetti beneficiari del microcredito di ottenere un finanziamento complessivo massimo di 50.000 euro.

Vogliamo precisare che l’innalzamento dell’importo massimo delle operazioni di microcreditoimprenditoriale da 25.000 a 40.000 euro, introdotto dall’art. 49 del Decreto Cura Italia e, adesso confluito nell’art. 13 del Decreto Liquidità, pur se efficace trattandosi di normativa primaria (ancorché in attesa di conversione del D L relativo), di fatto non sarà operativo fino alla emanazione dei decreti attuativi in quanto ancora non assistito dalla garanzia del fondo P.M.I..

Ovvero fino all’adeguamento del decreto del Ministro dell’economia e delle finanze n. 176 del 14 ottobre 2014 da parte del ministero competente, il fondo P.M.I. non fornirà la garanzia necessaria in assenza della quale difficilmente gli intermediari finanziari erogheranno i nuovi importi previsti.

Ovviamente auspichiamo che l’aggiornamento avvenga nel più breve tempo possibile, e stiamo sollecitando il ministero competente. Rimangono, pertanto, vigenti la precedente normativa e la modulistica di cui è già in possesso.

Il microcredito è uno strumento finanziario che ha lo scopo di rispondere alle esigenze di inclusione finanziaria di coloro che presentano difficoltà di accesso al credito tradizionale. Non si tratta semplicemente di un prestito di piccolo importo, ma di un’offerta integrata di servizi finanziari e non finanziari. Ciò che contraddistingue il microcredito dal credito ordinario è l’attenzione alla persona, che si traduce con l’accoglienza, l’ascolto e il sostegno ai beneficiari dalla fase pre-erogazione a quella post-erogazione, nonché la particolare attenzione prestata alla validità e alla sostenibilità del progetto.

MICROCREDITO IMPRENDITORIALE MICROCREDITO RURALE

Per maggiori informazioni:
Area Credito
E-mail: bds@microcredito.gov.it
Tel. 06.86956900

 

 

Microcredito Imprenditoriale

 

Il microcredito è uno strumento finanziario che ha lo scopo di rispondere alle esigenze di inclusione finanziaria di coloro che presentano difficoltà di accesso al credito tradizionale perché non dispongono di sufficienti garanzie. Non si tratta semplicemente di un prestito di piccolo importo, ma di un’offerta integrata di servizi finanziari e non finanziari. Ciò che contraddistingue il microcredito dal credito ordinario è l’attenzione alla persona, che si traduce con l’accoglienza, l’ascolto e il sostegno ai beneficiari dalla fase pre-erogazione a quella post-erogazione, nonché la particolare attenzione prestata alla validità e alla sostenibilità del progetto.
Lo strumento del microcredito, nella forma di “microcredito imprenditoriale”, si rivolge a tutti coloro che intendono avviare o potenziare un’attività di microimpresa o di lavoro autonomo e/o che hanno difficoltà di accesso al credito bancario..

 

Chi può ottenere il finanziamento?

  • Lavoratori autonomi titolari di partita IVA da non più di 5 anni e con massimo cinque dipendenti;
  • Imprese individuali titolari di partita IVA da non più di 5 anni e con massimo cinque dipendenti;
  • Società di persone, società tra professionisti, s.r.l. semplificate e società cooperative, titolari di partita IVA da non più di 5 anni e con massimo 10 dipendenti.

 

Come si può utilizzare il finanziamento?

  • Acquisto di beni (incluse le materie prime necessarie alla produzione dei beni o servizi e le merci destinate alla vendita) o servizi connessi all'attività;
  • Pagamento di retribuzioni di nuovi dipendenti soci lavoratori;
  • Sostenimento dei costi per corsi di formazione aziendale;
  • Ripristino capitale circolante;
  • Operazioni di liquidità;
  • No ristrutturazione del debito.

 

Qual è l’iter da seguire?


Se sei interessato al finanziamento, il primo step è quello di recarti in una delle banche convenzionate con l’Ente Nazionale per il Microcredito e presentare la tua richiesta. Da questo momento, un tutor di microcredito ti assisterà gratuitamente, aiutandoti innanzitutto a capire se la tua idea imprenditoriale sia realizzabile. Successivamente lo stesso tutor sarà il tuo punto di riferimento per la redazione dell’idea imprenditoriale e per chiarire eventuali dubbi.

 



Quali sono le caratteristiche del finanziamento di microcredito?


Mutuo chirografario 


Durata massima 84 mesi, incluso un eventuale periodo di preammortamento.
Importo max € 25.000,00, che possono diventare € 35.000,00 se le ultime 6 rate pregresse sono state pagate in maniera puntuale e se lo sviluppo del progetto finanziato risulta in linea con il raggiungimento dei risultati previsiti.
Garanzia pubblica del Fondo di garanzia per le PMI (80% dell'importo finanziato); la Banca potrà richiedere ulteriori garanzie personali (non reali) solo relativamente alla parte non coperta dalla garanzia pubblica.
La richiesta di accesso al microcredito è totalmente gratuita fino all'atto di erogazione del finanziamento.
Successivamente, laddove previsto dalla convenzione con l'istituto bancario, l'importo relativo all'1% (uno percento) della somma erogata verrà trattenuto dalla banca, all'atto dell'erogazione e trasferito al tutor incaricato dei servizi ausiliari.

 

Quali documenti sono necessari?

  • CHECKLIST DOCUMENTALE per Imprese Neo Costituite (< 18 mesi) e Professionisti:
  • Documento d'identità*
  • Codice fiscale*
  • Copia Visura Camerale della ditta e/o società rilasciata da non più di 3 mesi*
  • Copia modello attribuzione Partita IVA*
  • Numero d'iscrizione all'ordine professionale*
  • Situazione economico/patrimoniale a data recente*
  • Copia ultime dichiarazioni dei redditi personali dell'amministratore e dei soci con allegati estremi della presentazione*
  • Eventuali attestazioni professionali connesse alla realizzazione del progetto
  • Lettera di intenti per l'utilizzo e/o locazione eventuale sito operativo
  • Copia eventuale contratto di franchising da sottoscrivere per l'avvio del progetto
  • Preventivi acquisto attrezzature/ macchinari/ stigliature/ supporti hardware e/o software / registratori di cassa connessi all'avvio del progetto
  • Preventivi di eventuali lavori strutturali nei locali opzionati quali siti operativi
  • Preventivi per eventuali spese per l'avvio del progetto (pubblicità in genere)
  • Preventivi eventuali necessarie coperture assicurative di persone e locali
  • Preventivi per l'acquisto prima fornitura (recenti) ovvero fatture (recenti) quietanzate nel caso di investimenti già sostenuti

*Da presentare in banca

CHECKLIST DOCUMENTALE per Imprese Costituite e Professionisti (>18 mesi)

  • Copia documento di Identità del titolare e/o amministratore*
  • Codice Fiscale*
  • Copia Visura Camerale della ditta e/o società rilasciata da non più di 3 mesi*
  • Copia Atto Costitutivo e Statuto (esclusivamente per le società) *
  • Copia delibere assembleari in cui vengono conferiti i poteri all'organo amministrativo a richiedere, perfezionare ed utilizzare fidi bancari (qualora non previsto dallo Statuto) *
  • Copia modello attribuzione Partita IVA*
  • Numero di iscrizione all'ordine professionale*
  • Situazione economico/patrimoniale a data recente (qualora scadenza esercizio chiuso sia eccessivamente lontana-maggiore di 4 mesi) *
  • Copia ultime due dichiarazioni dei redditi della società/ditta con allegati estremi della presentazione*
  • Copia ultime dichiarazioni redditi personali dell'amministratore e dei soci con allegati estremi della presentazione*
  • Dettaglio delle operazioni di leasing se presenti o voci particolarmente significative per una valutazione della situazione economica, finanziaria e patrimonialeccc
  • Dettaglio affidamenti con il sistema bancario (allegando copia e/o ultimo trimestre) *
  • Preventivi di eventuali finanziamenti richiesti.


*Da presentare in banca

 

Banche convenzionate e operative SITO ENTE
 
ABRUZZO (Confidi)
BCC ROMA (L’Aquila e prov.)
BPER (Chieti e prov., L’Aquila e prov., Pescara e prov., Teramo e prov.)
 
BASILICATA
BANCA MONTE PRUNO (Potenza e prov.)
BPER (Matera e prov., Potenza e prov.)
BCC DEL CILENTO (Matera, Potenza)
 
 
CALABRIA
BCC DEL CATANZARESE (Provincia di Catanzaro)
BCC MONTEPAONE (Provincia di Catanzaro: Montepaone, Soverato, Squillace)
BCC MEDIOCRATI (Cosenza e provincia)
BCC DEL CENTRO CALABRIA (Cosenza e Provincia, Catanzaro e provincia) SOSPESA
BCC VIBONESE SAN CALOGERO E MAIERATI (Vibo Valentia e provincia)
BPER (Catanzaro e prov., Cosenza e prov., Crotone e prov., Reggio Calabria e prov., Vibo Valentia e prov.)
BCC DEL CROTONESE (Crotone e provincia, Cariati (CS))
BCC CITTANOVA (Provincia di Reggio Calabria: Bovalino, Cittanova, Gioia Tauro, Maropati, Palmi, Polistena, Rizziconi, Siderno)
BCC DEL CILENTO (Cosenza)
 
 
CAMPANIA
BPER (Avellino e prov., Benevento e prov., Caserta e prov., Napoli e prov., Salerno e prov.)
BCC SAN MARCO DE CAVOTI(Benevento e provincia)
BCC TERRA DI LAVORO (Caserta e provincia) MOMENTANEAMENTE SOSPESA
BCC CAPACCIO PAESTUM E SERINO (prov. di Avellino: Aiello Del Sabato, Atripolda, Serino; prov. di Salerno: Albanella, Capaccio Paestum, Eboli, Roccadaspide, Trentinara)
BCC SCAFATI E CETARA (prov. di Napoli: Agerola, Gragnano, Pompei, Santa Maria La Carità – prov. di Salerno: Angri, Cetara, Cava dei Tirreni, San Marzano sul Sarno, Scafati, Vietri sul Mare)
BCC FLUMERI (Avellino e prov.)
BANCA MONTE PRUNO (Prov. di Avellino: Montoro; prov. di Salerno: Area Alburni/Cilento, Area Vallo di Diano, Area Valle dell'Irno)
BANCA POPOLARE VESUVIANA (Napoli, Nola, San Giuseppe Vesuviano, Striano)
BCC DEL CILENTO (Salerno)
 
 
EMILIA ROMAGNA
BPER (Bologna e prov., Ferrara e prov., Forlì Cesena e prov., Modena e prov., Parm e prov., Ravenna e prov., Piacenza e prov., Reggio Emilia e prov., Rimini e prov.)
BCC RAVENNATE FORLIVESE E IMOLESE (prov. di Bologna, Forlì-Cesena e prov., Ravenna e prov.)
BCC RIVAROLO MANTOVANO (Parma, Colorno)
BANCO DI SARDEGNA (Parma)
 
 
FRIULI-VENEZIA GIULIA
BPER (Pordenone ,Trieste)
BCC PORDENONESE E MONSILE ( Pordenone e prov.)
 
LAZIO
BCC ROMA (Frosinone e prov., Latina e prov., Roma e prov., Rieti e prov., Viterbo e prov.)
BANCA POPOLARE DEL LAZIO (Roma e prov., Viterbo e Civita Castellana, Latina e prov., Frosinone e Anagni, Cassino, Sora) MOMENTANEAMENTE SOSPESA
BPER (Frosinone, Latina, Roma, Rieti, Viterbo)
BANCO DI SARDEGNA (Roma, Civitavecchia)
BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE (Roma, Frosinone e provincia: Alatri, Cassino, Ferentino, Isola del Liri, Ripi, Veroli)
BCC BELLEGRA ( Provincia di Roma: Bellegra, Genazzano, Gerano, Olevano Romano, San Vito Romano) MOMENTANEAMENTE SOSPESA
BCC DI FORMELLO E TREVIGNANO (Formello, Trevignano, Campagnano, Anguillara Sabazia, Cesano, Nepi, Monterosi (VT))
BCC TERRA DI LAVORO (Cassino, San Vittore del Lazio- FR-) MOMENTANEAMENTE SOSPESA
BCC RONCIGLIONE(Viterbo e prov., Campagnano di Roma) SOSPESA
BCC COLLI ALBANI (Provincia di Roma: Ariccia, Cecchina, Ciampino, Frascati, Genzano, Grottaferrata, Lanuvio, Marino, Rocca di Papa)
BCC NETTUNO (Anzio e Nettuno)
 
 
LIGURIA
BANCO DI SARDEGNA (Genova, La Spezia, Savona)
BANCA ALPI MARITTIME ( Loano-SV)
BPER( La Spezia, Genova, Savona)
 
LOMBARDIA
BANCO DI SARDEGNA (Milano)
BCC MILANO (Monza e Brianza, Milano e prov., Bergamo)
BANCA AGRICOLA POPOLARE DI RAGUSA (Milano)
BCC RIVAROLO MANTOVANO (Prov. di Cremona: Casalmaggiore, Piadena. Prov. di Mantova: Mantova, Gazzuolo, Rivarolo Mantovano, Sabbioneta, Viadana)
BPER (Bergamo, Brescia e prov., Cremona e prov., Lecco, Lodi, Mantova e prov., Milano, Monza e Brianza, Varese, Pavia )
 
 
MARCHE
BPER (Ancona e prov., Ascoli Piceno e prov., Macerata e prov., provincia di Pesaro e Urbino, Porto San Giorgio (FM))
 
 
MOLISE
BPER (Campobasso e prov., Isernia e prov.)
 
 
PIEMONTE
CASSA DI RISPARMIO DI BRA (Alessandria e provincia, Asti e provincia, Cuneo e provincia, Torino e provincia)
BANCA ALPI MARITTIME (Cuneo e provincia, Torino)
BPER (Alessandria e prov., Biella, Novara, Torino)
 
 
 
PUGLIA
BPER (Bari e prov., Barletta, Andria, Trani, Trinitapoli (BAT), San Ferdinando di Puglia (BAT) Foggia e prov., Ginosa (TA), Martina Franca (TA), Massafra (TA), Lecce e prov., Brindisi e prov.)
BCC TERRA D’OTRANTO (Lecce e provincia: Carminiano, Melendugno e Monteroni di Lecce)
BCC DEGLI ULIVI TERRA DI BARI (Provincia di Bari: Bitetto, Modugno, Palo del Colle)
BCC SAN GIOVANNI ROTONDO (Foggia e provincia: San Giovanni Rotondo, Carpino, San Marco in Lamis, Rignano Garganico, Manfredonia, Monte Sant’Angelo ,San Severo)
 
 
SARDEGNA
BANCO DI SARDEGNA (Cagliari, Nuoro e prov., Oristano e prov., Sassari e prov., Sud Sardegna)
 
 
SICILIA
BPER (Agrigento e prov., Catania e prov., Messina e prov., Palermo, Bagheria (PA), Siracusa e prov., Trapani)
BANCA AGRICOLA POPOLARE DI RAGUSA (Catania e prov., Enna e Piazza Armerina, Messina e prov. Ragusa e prov., Siracusa e prov.)
BCC LA RISCOSSA DI REGALBUTO (Troina, Agira, Calascibetta) -Progetti speciali-
BCC DI ALTOFONE E CACCAMO ( Palermo, Altofonte (PA), Caccamo (PA), Termini Imerese (PA))
BANCA DI SICANA ( Agrigento e prov., Caltanissetta e prov., Contessa Entellina (PA), Giuliana (PA))
 
 
TOSCANA (Confidi)
BANCO DI SARDEGNA (Livorno, Massa, Pisa, Viareggio (LU))
BPER (Arezzo, Firenze, Marradi (FI), Lucca e prov., Grosseto e prov., Livorno e prov., Massa- Carrara, Pisa, Siena Pistoia, Prato)
 
 
 
TRENTINO ALTO ADIGE
BPER (Trento, Riva del Garda, Rovereto)
 
UMBRIA
BPER (Perugia, Castiglione del Lago ( PG), Foligno (PG), Spoleto (PG), Terni, Narni)
BCC BANCA CENTRO (Perugia e prov., Terni e prov.)
 
 
 
VALLE D’AOSTA
BPER ( Aosta e prov.)
 
VENETO
BPER (Belluno, Cortina d’Ampezzo (BL), Padova e prov., Rovigo e prov., Treviso, Mogliano Veneto (TV), Venezia, Chioggia (VE), Jesolo (VE), Verona e prov., Vicenza e prov.)
BCC ROMA (Area Alta Padovana)
CENTROMARCA BANCA (Treviso e prov., Venezia e prov.)
BCC PORDENONESE E MONSILE ( Treviso e prov,. Venezia)

 

Per maggiori informazioni:
Area Credito
E-mail: bds@microcredito.gov.it
Tel. 06.86956900

 

 

Subcategories